ugg store uk Morata non è van Basten

ugg offerta Morata non è van Basten

Oggi la Juventus ha presentato ufficialmente Alvaro Morata a stampa e tifosi, prima che il giocatore scuola Real Madrid scendesse in campo per lavorare con Allegri ed i nuovi compagni di squadra. In Spagna ha un po’ sorpreso l’entusiastica scheda che gli addetti stampa della Juventus hanno scritto per raccontare le doti del nuovo acquisto sulle pagine del sito ufficiale.

Il ragazzo, nato a Madrid il 23 ottobre 1992, è già una delle più belle realtà del calcio continentale. Fisico agile ma possente, con oltre 80 chili di muscoli distribuiti su un metro e 87 di altezza, Morata ha piedi raffinati, un dribbling fulminante, ottime doti aeree e una potenza non comune.

E’ una prima punta, ma può giocare su tutto il fronte d’attacco e da ogni posizione sa far valere la sua caratteristica migliore: un innato fiuto del gol che, nei suoi anni a Madrid, sponda Real, gli ha permesso di segnare ben 45 reti nelle 83 partite disputate con la formazione B e 10 in 37 presenze con la Prima Squadra, con cui fa il suo esordio nel 2010 ad appena 17 anni.

Da quel momento si ritaglia uno spazio sempre più ampio in una formazione zeppa di stelle come quella dei Blancos e colleziona una vittoria nella Liga, due coppe di Spagna, una Supercoppa di Spagna e, soprattuto, l’ultima Champions League. Il palmares è notevole anche a livello di Nazionali giovanili: bronzo ai Mondiali Under 17, oro agli Europei Under 19 del 2001 e Under 21 del 2013 e in entrambe le occasioni vince la Scarpa d’Oro, quale capocannoniere del torneo. Ora inizia una nuova avventura, mettendo il suo sconfinato talento al servizio della Juventus

Il giornalista scar Zrate del Mundo Deportivo si è probabilmente divertito a leggere questa presentazione così appassionata, decidendo così di scrivere un articolo per far notare alla Juventus di non aver comprato Marco van Basten, ma solo una riserva del Real Madrid seppure giovane e promettente. Effettivamente sembra proprio che questa scheda sia stata scritta da qualcuno che crede fermamente nelle doti del giocatore, al punto da lanciarsi anche in qualche valutazione tecnica piuttosto generosa.

Per carità poi, il parere del Mundo Deportivo va anche ricollocato nel giusto contesto. E’ un giornale catalano e tutti conoscono la rivalità in essere con la stampa madrilena. Generalmente sulle pagine della ‘stampa barcelonista’ si tende ad esaltare in modo incredibile qualsiasi cosa abbia a che fare con il Barcellona, mentre si cerca di ridimensionare tutto quello che riguarda il Real Madrid. E viceversa, naturalmente. Un po’ un gioco delle parti insomma, molto spesso anche poco onesto e lucido, nel quale questa volta sono stati tirati in ballo i bianconeri.

Ovviamente la Juventus non ha comprato van Basten e la scheda di presentazione juventina appare un po’ troppo partigiana, ma d’altra parte cosa ci si dovrebbe aspettare di diverso da un sito ufficiale di un club?

Nel Real Madrid il giovane attaccante ha giocato poco, ma i numeri sono comunque buoni se si pensa che aveva una concorrenza pazzesca con la quale confrontarsi. Nonostante questo ha sempre cercato di guadagnarsi il suo spazio, come dimostrato anche dai dati statistici dell’ultima stagione nella quale è stato il giocatore che ha segnato più gol rispetto ai minuti giocati, anche se molto spesso è entrato a risultato ormai acquisito.

Molti lo paragonano a Fernando Morientes, ma per il momento il suo profilo è più simile a quello di Javier Portillo che a 22 anni, nell’estate 2004, arrivò in prestito alla Fiorentina dopo un’ottima stagione da giovane rincalzo a Madrid. A Firenze la sua carriera non è decollata, così come non l’ha fatto nelle squadre successive.

Vedremo come andrà l’avventura di Morata in Italia, con la consapevolezza che il giocatore potrebbe tornare a Madrid tra due stagioni per 30 milioni di euro grazie ad una ‘clausola di ricompra’ che il Real si è voluto riservare sul giocatore. Probabilmente anche Florentino Perez sta cercando di capire se Morata è il nuovo Morientes o il nuovo Portillo.
ugg store uk Morata non è van Basten