jumbo ugg boots Con Eder al suo posto l’anno

scarpe ugg australia Con Eder al suo posto l’anno

“Essere superstiziosi è da ignoranti, ma non esserlo porta male”. I tifosi nerazzurri sono ancora delusi per un mercato di gennaio con tante illusioni e pochi colpi e per una vittoria che manca ormai da due mesi. Non resta che affidarsi alla statistica e pensarla come Eduardo De Filippo. Sì, perché quando tutto sembra andare nel verso sbagliato, alla vigilia della sfida col Crotone si è fatto male pure Icardi che quest’anno ha segnato 18 gol e che insegue il numero 100 in Serie A. E se fosse questa la chiave? Certo, Icardi non si discute (18 gol in campionato, miglior marcatore dietro Immobile), ma nella scorsa stagione il capitano non ha visto il campo in cinque occasioni, l’ha sempre sostituito Eder e i nerazzurri hanno vinto. Sempre. Basterà per ritrovare la strada perduta?La prima volta l’8 dicembre 2016: partita inutile di Europa League contro lo Sparta Praga con l’Inter già eliminata. De Boer è ormai il passato, Pioli il presente e Pinamonti il futuro. Il tecnico lo mette al centro dell’attacco con Palacio ed Eder, l’italo brasiliano fa doppietta e l’Inter vince 2 1. Due mesi più tardi Icardi si ferma anche in campionato dopo 23 gare senza mai essere sostituito. O meglio, si fa fermare per due turni dal giudice sportivo per il pallone scagliato contro l’arbitro Rizzoli al termine della sfida di Torino persa contro la Juve. L’Inter ospita l’Empoli ed Eder fa un gol e l’assist per Candreva. E poi gioca titolare anche a Bologna, dove Gabigol segna il primo (e ultimo) gol in nerazzurro.

Ecco “Adios”, la canzone che fa tremare i tifosi nerazzurri

tre gol in due partite

Per Eder, poi, tanti spezzoni di partita fino alla nuova, doppia, occasione da titolare. la penultima di campionato, la stagione ormai è compromessa e anche Pioli è nella categoria degli allenatori del passato. Ora in panchina c’è Vecchi e Icardi si è infortunato (tornerà solo a estate inoltrata). Eder il principale terminale offensivo. C’è la Lazio all’Olimpico e l’oriundo firma il gol del 3 1, prima della doppietta all’Udinese che apre la strada al successo per 5 2 con cui si chiude l’ennesima stagione tribolata.

premier? no, resta

E pensare che fino a qualche giorno fa era pronto a fare le valigie. Sullo sfondo il possibile arrivo di Sturridge e la suggestione Premier League per rilanciarsi dopo tanta panchina. Gli emissari del Crystal Palace erano anche a Milano, ma poi va a finire che Sturridge va al West Bromwich ed Eder resta a Milano. Per tornare titolare per la seconda volta in stagione dopo il Pordenone. Ecco, il Pordenone, la “partita social” di Coppa Italia da cui è cominciato il tracollo nerazzurro (da allora tre sconfitte di fila e poi quattro pareggi). Questa volta i social non c’entrano (o meglio Eder non c’entra con gli intrighi social di Icardi, Wanda, Brozovic e Perisic) e l’Inter si affida all’usato sicuro che non si risparmia mai. E che, numeri alla mano, porta anche bene.
jumbo ugg boots Con Eder al suo posto l'anno