ugg australia canada Convegno La pace del cuore

ugg e bay Convegno La pace del cuore

In questo secondo appuntamento del Convegno nazionale sull TMimmigrazione e l TMintegrazione, i partecipanti volevano porre al centro un dialogo inter culturale sulla famiglia. Come nucleo fondamentale della societ, la famiglia pu operare efficacemente come strumento per superare ostacoli inter personali e per instaurare l TMarmonia in questi tempi di incertezza. Attraverso il coinvolgimento della famiglia all TMinterno delle comunit, si mettono le basi per la costruzione di un tessuto sociale idoneo all TMintegrazione. In sostegno ufficiale di queste aspirazioni, l TM On. Franca BiondelliSottosegretario al Ministero del Lavoro e Politiche Sociali ( con delega all TMintegrazione), ha salutato il convegno Pace del Cuore il Cuore della Pace: La Famiglia tenuto a Isernia e a Jelsi (CB), il 9 e 10 gennaio, 2016.

L TMevento nel territorio molisano iniziato la sera del 9 gennaio alla parrocchia di San Giuseppe Lavoratore (Rione San Lazzaro), Isernia con la Messa prefestiva del Battesimo del Signore, celebrata da d. Francis Tiso, vice parroco e delegato diocesano per il dialogo ecumenico e inter religioso. Subito dopo l TMeucaristia, il cinematografo jelsese Pierluigi Giorgio ha presentato lo spettacolo rito dell TMUomo Orso, che poi veniva messo in scena sul Piazzale Achille Palmerini davanti agli ospiti speciali e ai parrocchiani. La Pro Loco di Longano ha offerto una cena a buffet per prolungare la convivialit. La domenica, 10 gennaio, i convegnisti sono spostati alla Sala Ricevimenti Ciocca a Jelsi per accogliere i saluti del Sindaco di Jelsi, Ing. Salvatore D TMAmico; Don Peppino Cardegna, parroco di Jelsi (che ha letto il saluto di S. E. Mons. Giancarlo Bregantini, Arcivescovo di Campobasso Boiano); Dott. Francescopaolo di Menna, Prefetto di Campobasso; Dott. Michele Petraroia, Assessore Politiche Sociali alla Regione Molise; Dott. I relatori inter religiosi, al cuore del convegno, hanno parlato della famiglia, del matrimonio, e dell TMinterfaccia inter culturale che la societ odierna sta vivendo: Avv. Agostino Francischelli della Comunita TM di Sant TMEgidio: Dott.

Il lavoro del convegno costruisce sulla prima tappa del progetto, per l TMAccoglienza (si veda Facebook), avviata circa sei mesi fa in Provincia di Novara. Si prevede una terza tappa nel territorio Salentino a fine aprile. Il convegno nel Molise, sottolinea il tema della famiglia, per cercare insieme di trovare la risposta ad un quesito affascinante: come vivere la pace del cuore in un mondo cos travagliato pieno di aggressivit e violenza e come farci accompagnare dalla pace nel nostro lavoro.

Basta guardarsi intorno e noi lo facciamo ad ampio raggio attraverso l TMesperienza di progetti europei, condivisa con partners di diversi paesi e vediamo che ancora dopo tanti anni, ovunque, il tema dei rifugiati/immigrati, nonostante se ne parli tutti i giorni , rimanesconosciuto a una gran parte delle comunit locali e in particolare ai giovani. Ancora si percepiscono gli immigrati come appartenenti a mondi lontani sui quali si fantastica e dei quali si ha anche timore, senza conoscere gli elementi di comunione e quelli diversit. C TM ancora la concezione dell TMaltro come minaccia incombente (razziale, culturale, economica). Di fatto, il razzismo culturale si alimenta di un relativismo culturale estremo che fa delle culture umane universi incomunicabili. Secondo una ricerca Demoskopea nemmeno il 30% dei cittadini italiani, laureati e diplomati, cosiddetti colti ha conoscenza dei contenuti anche pi semplici di religioni che non siano quella cattolica, e non molto di pi sul cattolicesimo.

Anche a un livello iniziale di queste conoscenze, che ogni cittadino ormai dovrebbe avere, non si possono ignorare le diverse appartenenze religiose presenti nelle societ inter culturali e il ruolo sempre pi significativo che esse giocano nella possibilit di scambio e relazioni positive tra i cittadini.’Il convegno, quindi, in partenza ha cercato di creare uno spazio di conversazione tra le culture, dando importanza ai valori, alle energie positive di tali esperienze di scambio, per essere utilmente spesi nello sforzo comune per la costruzione di una societ multi etnica e inter culturale. Ispirati dal desiderio di instaurare la pace attraverso quelle realt positive che sono, e non su quelle meramente teoriche, i convegnisti hanno delineato i valori dell’accettazione della varietdegli approcci filosofici e religiosi ai grandi interrogativi sul senso dell’esistenza, dell’aspirazione a una maggiore giustizia sociale e della maggiore trasparenza nel rapporto tra cittadini e istituzioni. Questo lavoro tanto pinecessario oggi, nel momento in cui, l’intolleranza, la diffidenza tra i popoli, e il conflitto tra religioni, costituiscono purtroppo ancora il combustibile che alimenta l’incendio della guerra.

Cammini per l TMAccoglienza, promuovendo eventi aperti, e creando un tavolo di riflessione e di confronto a livello nazionale con eventi itineranti, si rivolge direttamente agli immigrati economici, e ai rifugiati, senza trascurare i problemi delle popolazioni locali. Sono scelti come interlocutori e fruitori privilegiati e diretti, pur non evitando mai la collaborazione anche con le associazioni che li accompagnano nella loro integrazione con le scuole e con le istituzioni

I convegni sono partiti dalla promozione del dialogo che e TM ritenuto pi importante e urgente: il dialogo interreligioso per comunicare a tutti gli immigrati e alle popolazioni locali che c TM una grande comunanza di valori, valori che vanno dalla pace alla famiglia, dall TMistruzione, alla libert di culto, dalla dignit, alla misericordia. Temi trasversali intorno ai quali ruotano i credi e l TMorganizzazione della vita di ognuno. Il Giubileo straordinario dedicato alla misericordia ha offerto uno stimolo in pi, perche TM fa parte anche delle visioni teologiche dei musulmani e degli ebrei.

La sponsorizzazione del convegno include il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, le Provincie di Campobasso e di Isernia, i comuni di Jelsi, Agnone, Filignano, Cantalupo, Longano, Sant TMElia a Pianisi, Casacalenda, Tufara, Sant TMAgapito, Rocchetta a Volturno, Ferrazzano, insieme con le associazioni e ONG:Vedo Giovane
ugg australia canada Convegno La pace del cuore