ugg 2013 Le interviste di Cantare l’Opera

ugg online store Le interviste di Cantare l’Opera

Tomatis sostiene che si canta perch d piacere in quanto provoca una ricarica della corteccia cerebrale.Io le chiedo: se vero che cantare provoca piacere, come mai fa anche tanto L che porta al disorientamento, a quello che lei definisce soffrire, intrinseco nel modo di insegnare il canto oggi, al contrario del piacere che giustamente lei ha citato prima e che un elemento costitutivo e caratterizzante della vera tecnica italiana.L tecnica italiana, il “cantare naturale”A partire alla met dell c stata una biforcazione delle tecniche vocali: un filone, tuttora imperante, che ispirato ad un controllo meccanico,
ugg 2013 Le interviste di Cantare l'Opera
diretto della voce che porta a tutte le varianti dell spinta.Molte volte quest non e riconosciuta perch associata ad un suono che, soprattutto nella zona centrale, pu avere delle caratteristiche di rotondit profondit e piacevolezza. Ma in questo suono non distinguibile quell di leggerezza, di fluidit quello per cui Giacomo Lauri Volpi definiva il suono ideale calmo, leggero, rotondo, potente Al giorno d si convinti che il concetto di leggerezza escluda automaticamente la potenza e viceversa; la potenza associata con al corposit con la quale invece non ha nulla a che fare. La potenza e dell della voce non sono la corposit del suono,
ugg 2013 Le interviste di Cantare l'Opera
anche se chi canta bene d l all della voce piena.Credo che questo sia un tema di estrema attualit perch mai come oggi si assiste al fenomeno di voci che dopo pochi anni sono gi usurate, probabilmente per l richiesta , che per cos dire, “anti fisiologica”.E d su questo?Si. Diciamo che questa la conseguenza finale di un approccio iniziale sbagliato, nel senso che non naturale.Per natura non intendo qualcosa di superficiale del tipo “canta come ti viene”, ma la ricerca di questa dimensione profonda che abbiamo in noi stessi.Se si leggono i trattati di canto antichi si capisce che il leit motiv, tante volte latente e sotterraneo, questa continua insistenza sulla “naturalezza” presente magari sotto forma di aggettivo: “naturale”,
ugg 2013 Le interviste di Cantare l'Opera
o avverbio: “naturalmente”. ).Questi ad un certo punto definisce i difetti principali della voce.Secondo lui sono:1. Voce frontale2. Voce in maschera3. Voce in gola4. Voce nel palatoOssia tutte le localizzazioni coscienti del suono in punti precisi dell di risonanza, che portano alla condizione di distorsione acustica. Questa distorsione acustica viene compensata con un surplus di appoggio che non altro che spinta, e non viene riconosciuta come tale ma, erroneamente, come “appoggio”.Questa la concezione sbagliata di partenza. Nella maggior parte dei casi oggi la respirazione viene realizzata in modo meccanicistico, localizzato, segmentato, prettamente anatomico,
ugg 2013 Le interviste di Cantare l'Opera
e quindi viene vista solo nella sua dimensione di fonte dell del suono, del motore della voce.