ugg adirondack boot ii Indennit di accompagnamento

outlet online ugg Indennit di accompagnamento

Indennit di accompagnamento: i criteri secondo INPS

Per delineare un quadro reale delle interessanti evoluzioni in materia di concessione dell di accompagnamento, dobbiamo ripercorre alcune recenti vicende.

Nel giugno del 2010, mentre si discutevano le Misure (Decreto legge 31 maggio 2010, n. 78 che poi fu convertito definitivamente dalla Legge 30 luglio 2010, n. 122), un emendamento di origine governativa tent di modificare i criteri per la concessione dell di accompagnamento. Ne segu una accesa protesta da parte delle Federazioni delle persone con disabilit (FISH e FAND) e una serrata discussione in Commissione Bilancio che port al ritiro dell il testo dell presentato dal Relatore di Maggioranza e poi ritirato.

La lettera b) del comma 2 dell 1, della legge 21 novembre 1988, n 508 cos sostituita:

ai cittadini nei cui confronti sia stata accertata una inabilit totale per affezioni fisiche o psichiche e che si trovino nella impossibilit permanente di deambulare senza l di un accompagnatore, o, non essendo in grado di compiere il complesso degli atti elementari della vita, abbisognano di una assistenza continuativa un testo apparentemente innocuo si celavano dei risvolti di notevole rilevanza e ricadute significative in termini di successiva concessione dell di accompagnamento.

Per comprendere le conseguenze di quell bisogna ricordare quali sono oggi i requisiti sanitari previsti.

L indicazione, quella vigente, del 1988 (articolo 1, comma 2, lettera b), Legge 21 novembre 1988, n. 508).

L spostava il termine precisando che l a deambulare deve essere permanente. Non un aspetto marginale e lo spiegava bene la stessa relazione all prevede che il deficit della deambulazione debba essere permanente ed assoluto, tale da rendere siffatta funzione del tutto impossibile senza l di un accompagnatore. Ai fini della costituzione dei requisiti medico legali per il beneficio in parola non rilevano, perci deficit della deambulazione compensabili, anche parzialmente, con ausili quali mezzi di appoggio, protesi o ortesi sarebbe cambiato? Facciamo un esempio concreto. Chi deambula lentissimamente e con enorme fatica con l di un tripode, di due stampelle o di altri ausili, non avrebbe pi ottenuto l di accompagnamento.

Atti quotidiani della vita

L condizione, alternativa, per ottenere l di accompagnamento prende in considerazione la necessit di assistenza continua.

Nella normativa vigente si riconosce la necessit di assistenza continua quando una persona non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita.

Ma cosa sono gli atti quotidiani della vita? Per capirlo bisogna rifarsi alla letteratura scientifica internazionale e italiana che sulla rilevazione, misurazione e valutazione dell personale ha sviluppato una notevole e consolidata produzione.

Le scale di valutazione dell personale sono ampiamente usate anche in Italia da decenni e si basano proprio sulla valutazione della capacit di esecuzione di atti quotidiani.

In ogni caso si distingue fra atti elementari e atti strumentali della vita quotidiana.

Sono atti elementari: fare il bagno (ricevere assistenza nel lavare non pi di una parte del corpo); vestirsi (escluso l le scarpe); uso del gabinetto (recarvisi con ausili,
ugg adirondack boot ii Indennit di accompagnamento
pulirsi e rivestirsi da solo); mobilit (alzarsi e sedersi sulla sedia senza appoggiarsi, usare il bastone); continenza (controllo completo di feci ed urine); alimentazione (escluso il tagliare la carne).

L proposto dal Governo prevedeva che, per ottenere l di accompagnamento, la persona non dovesse essere in grado di compiere il complesso degli atti elementari della vita.

I risvolti, pertanto, sono due: in primo luogo il riferimento al complesso degli atti e non solo ad uno o due di essi. chiaro che la necessit di assistenza per tutti gli atti elementari si configura solo in casi gravissimi.

Inoltre, con la nuova definizione non si riteneva rilevante la necessit di assistenza continua nel caso di impossibilit allo svolgimento degli atti strumentali della quotidianit Cosa sono? Ricorriamo ancora una volta alla consolidata letteratura scientifica.

Sono atti strumentali della vita quotidiana la capacit di usare il telefono, di fare acquisti e gestire il denaro, di preparare il cibo, di governare la casa, di cambiare la biancheria, di usare i mezzi di trasporto, di essere responsabili nell dei farmaci, di essere capaci di maneggiare il denaro.

Nella definizione proposta dall diversamente da quella precedente, non li si teneva minimamente in considerazione. Come non si consideravano tutti gli aspetti relazionali derivanti da malattia mentale o da demenza senile.

I nuovi criteri, quindi, avrebbero escluso dalla concessione dell di accompagnamento moltissime persone, non solo anziane, con disabilit intellettiva o relazione il cui grado di autonomia personale estremamente ridotto, pur essendo conservata la capacit nello svolgimento degli atti elementari.

Come gi detto, l ritenuto inopportuno ed eccessivamente restrittivo, fu ritirato.

Le Linee Guida dell distanza di tre mesi dall della Legge 122/2010 di conversione del Decreto legge 78/2010, l con una Comunicazione del 20 settembre 2010 (interna e non diffusa nel sito ufficiale) del Direttore Generale ai tutti i Dirigenti regionali INPS, fornisce le Guida operative in invalidit civile Linee Guida, elaborate con il contributo del Coordinamento Medico Legale, forniscono anche indicazioni relative ai requisiti sanitari per la concessione dell di accompagnamento.

Dalla lettura delle Guida non appare forzato rilevare forti similitudini con i principi e le indicazioni contenute nell cassato gi in sede referente dal Parlamento.

Purtuttavia le indicazioni hanno un effetto di notevole entit costituendo il riferimento operativo a cui i medici INPS si dovranno attenere nella valutazione dell civile.

opportuno poi ricordare che grazie all 20 della Legge 102/2009 ogni caso l definitivo [dell NdR] effettuato dall all pratico,
ugg adirondack boot ii Indennit di accompagnamento
quelle indicazioni interne di INPS finiranno per essere prevalenti sulle stesse disposizioni di legge interpretate dall requisiti secondo INPS