ugg australia prezzo gli italiani desiderano vestiti

ugg 70 euro gli italiani desiderano vestiti

Il dato è emerso dalla ricerca condotta da Coldiretti in base ai risultati Deloitte presentati trascorsi 100 giorni dal terremoto in centro Italia in occasione del mercato di campagna amica alCirco Massimo, con le aziende agricole delle regioni colpite dal sisma. Si tratta di un occasione per poter acquistare in questo primo weekend di dicembre, da coloro che nonostante il terremoto continuano con coraggio e umiltà a lavorare.

Spese per lo shopping natalizio stabili

Secondo Coldiretti, dall condotta emerge che le spese per lo shopping natalizio si mantengono stabili rispetto allo scorso anno, benchè nettamente superiori (19%), rispetto a quanto accade nel resto dell dove ci superano solo danesi e spagnoli. Il Natale sembra essere la festa dei grandi, visto che 8 su 10 compreranno regali per sè e per gli altri adulti, mentre il 52% comprererà un regalo per un bambino al di sotto dei 12 anni. Anche se la somma destinata agli acquisti natalizi non è poi tanto mutata rispetto allo scorso anno, c da dire che cambiano i gusti. Si riducono le spese per i viaggi (a causa dei più recenti eventi di terrorismo internazionale) mentre aumenta il budget riservato alla tavola.

I regali utili primeggiano

Per fortuna la tendenza dello shopping natalizio di quest è quella di scegliere regali utili specie del settore enogastronomia, spesso consistenti in quei beni o servizi a cui non si è potuto accedere nel corso dell Altro elemento messo in rilievo da Coldiretti è l alla scelta del made in Italy, consapevoli che solo così si può aiutare la nostra economia a riprendersi. In questo contesto si inseriscono le iniziative (come quella segnalata sopra) volte a far ripartite l delle regioni duramente colpite dal sisma dei mesi scorsi. Come ha sottolineato il presidente di Coldiretti, la ricostruzione deve andare di pari passo alla ripresa economica. Non basta dare una casa alle persone sopravvissute al terremoto, se poi manca un sostegno all di quei posti che è principalmente agricola.

I desideri degli italiani

Se a primeggiare sono i regali utili e del settore enogastronomia c da dire che secondo i dati di Confesercenti e SWG,
ugg australia prezzo gli italiani desiderano vestiti
nei desideri degli italiani ci sono soprattutto oggetti del settore abbigliamento. Circa il 37% degli intervistati che equivalgono a 16,4 milioni di persone, ha dichiarato di desiderare per Natale qualcosa da indossare. Seguono inaspettatamente gli amanti della lettura, il 35% desidera un libro sotto l Il podio termina con cibo e vini desiderati dal 32%. La classifica continua con al quarto posto i prodotti tecnologici (29%); al quinto posto buoni acquisto prepagati (27%); al sesto posto prodotti di bellezza e profumi (18%); al settimo posto elettrodomestici e accessori per la casa (13%); all posto ci sono i gioielli (8%); nono posto per viaggi e denaro (6%); per finire al decimo posto troviamo videogiochi con il 4%.

Le rinunce

Per un completa non si possono non considerare le rinunce. Il 72% degli italiani afferma di aver ridotto le spese nel corso dell Sebbene il dato sia ancora consistente, è in netto miglioramento rispetto allo scorso anno, quando gli italiani costretti a stringere la cinghia erano l La riduzione delle spese ha riguardato soprattutto il settore abbigliamento (vestiti, scarpe e accessori). Come sottolineato da Confesercenti la riduzione è dovuta alla necessità,
ugg australia prezzo gli italiani desiderano vestiti
più che ad un cambio di abitudini degli italiani che sperano di rifarsi con i regali di Natale. Stesso discorso vale per i viaggi tagliati dal 10% degli italiani e per le la tecnologia ridotta dal 13%.