ugg boots italia gli stranieri sono indesiderati

ugg australia zalando gli stranieri sono indesiderati

Circa tre settimane fa Anna è entrata nel negozio di scarpe “Calzature Lady Masetti 2” per fare acquisti assieme all Maria, anche lei di origine ucraina. In questo negozio gli stranieri sono indesiderati è stata la risposta che hanno avuto.

“Era una bellissima giornata di sole, io e la mia amica racconta Anna abbiamo visto in quella vetrina delle scarpe bellissime e siamo entrate per comprarle. Nel negozio c solo noi, io, la mia amica e la commessa o proprietaria della boutique. Le abbiamo chiesto di vedere le scarpe. Ho notato un nervosa nel suo volto, spostandosi ha fatto cadere un vaso che si è rotto, forse le tremavano le mani. Si è innervosita prosegue Anna perché sentendoci parlare ha capito che siamo straniere. Io ho poi domandato se le scarpe erano di pelle, lei mi ha risposto: c scritto cuoio, non capisci! Le ho detto che non lo sapevo precisamente ed era per questo che chiedevo il suo aiuto. stato allora che lei ha pronunciato queste parole: voi stranieri non siete desiderati in questo negozio , il vostro posto è al mercato cinese, andate là!

Io ho semplicemente detto che bisogna avere più rispetto con i clienti e sono subito uscita dal negozio con tanto male al cuore continua Anna. Mi girava la testa e mi veniva da vomitare. Mi sono sentita come se mi avessero tolto la dignità, come se qui nessuno mi volesse.

La mia amica Maria è rimasta ancora all del negozio per dire alla signora che gli esseri umani sono tutti uguali, stranieri e italiani, bianchi e neri. La signora le ha risposto: voi siete anche peggio dei neri! poi ha ripetuto: voi stranieri siete indesiderati in questo negozio! Anche Maria a questo punto è uscita.

Sono stata male tutta la settimana pensando a questo episodio. L raccontato alle mie amiche e ho voluto denunciare questo fatto a Caffè Babele perché è importante non rimanere in silenzio di fronte ad episodi di razzismo come questi.”

Anna vorrebbe che quel negozio mettesse fuori la scritta. “qui gli stranieri non possono entrare”, così che tutti sappiano che a Reggio Emilia esistono casi di razzismo
ugg boots italia gli stranieri sono indesiderati