ugg boots ugg Bisogna stare attenti con la storia

ugg lynnea boots Bisogna stare attenti con la storia

Da sempre le sue scarpe sono adidas. Impossibile is nothing”. Poi, tocco di classe, il logo della campagna calcio di quest’anno: Del Piero +10, anche un campione da solo vale poco se non ha la spinta dei 10 compagni di squadra. Ne vedremo delle belle, intanto come forma di allenamento Vi proponiamo il gioco di associare ad ogni giocatore il suo sponsor tecnico, e di fare altrettanto con ogni squadra.

Tanto per cominciare, l’Italia è Puma e ne sapremo di più il primo marzo quando comincerà a giocare contro la Germania, adidas. Visto che Rocca, non il commissario, Giorgio, lo sciatore, continua a vincere, merita di essere raccontata la storia che si era immaginato Marco Goldin, il signor Linea d’ombra, il curatore delle più belle mostre realizzate in Italia negli ultimi anni, l’ispiratore di una comunicazione originale, non la solita polvere alzata su opere che sono un brand,
ugg boots ugg Bisogna stare attenti con la storia
un’icona dei nostri tempi. Essendo il curatore della mostra dedicata a Brescia a Van Gogh e a Guaguin, Marco Goldin si era immaginato di riprodurre sul casco di Giorgio Rocca, alla ricerca di uno sponsor, la ragazza di Tahiti di Guaguin. Avrebbe messo dei soldi nell’operazione e soprattutto un tono veramente olimpico. E’ evidente che l’operazione

non è andata in porto, nonostante Rocca si sia dichiarato un appassionato proprio di pittura, perché i tempi non sono maturi per seminare, il management di Rocca davanti alla rilevanza dell’appuntamento e alla visibilità meritata dall’atleta ha preferito il raccolto. Però sarebbe stato bello, e ne avremmo ricavato tutti una lezione in materia di comunicazione, vedere il Cio impegnato nella giusta lotta contro tutti i brand arrendersi di fronte all’evidenza che Gauguin è un brand no brand. Sarebbe stato bello, in una paese che ha inventato e poi dimenticato il vero motto sportivo, Mens sana in corpore sano, vedere la cultura e lo sport finalmente a braccetto, sullo stesso piano. Ma qualcosa succederà perché Marco Goldin è una persona intelligente, è un uomo di comunicazione e fossimo nel mondo dello sport, che so, nei panni del presidente del Coni Petrucci, lo chiameremmo anche a disegnare
ugg boots ugg Bisogna stare attenti con la storia