zalando stivali ugg Blog del Giallo Mondadori Blog Archive Un manierista del Ventennio

ugg online italia Blog del Giallo Mondadori Blog Archive Un manierista del Ventennio

Quiller mi diceva stamattina se avessi ancora nel cassetto l su de Angelis. No, come ho detto dovrebbe essere pubblicato in altro sito.

Quello che però avevo nel cassetto e che più mi dispiace aver perso sono tante lettere che contenevo nell disk del mio computer, rotto l scorso, lettere di Igor, che non erano solo uno spaccato umano e amicale ma anche tanta cultura. E la cosa che mi fa ancora male, è che ho perso tanti racconti che avevo scritto e che gli avevo mandato, e che lui dovrebbe ancora avere: se ancora li avesse e me li rimandasse, mi farebbe un grandissimo piacere.

la domenica si annuncia splendida a Catania: sole caldo e temperatura sui 20 gradi.

Debutterà con un breve ma complicatissimo saggio su Augusto De Angelis(come sapete). Il vostro diletto starà in buona compagnia: Pablo De Santis, Guillermo Martinez, Dr Wilkinson, Wortche, Menotti, Argemì, Wu Ming1 tra gli altri.

E con questo vi lascio non prima di aver lanciato una staffilata(dato che la pensione di Prof è da fame mi alleno come escort sadomaso per i maschi della 4 età):e il Riccardi che ha vinto il Tedeschi?

Le classificazioni sono sempre della verità ma spesso aiutano. Così, semplificando assai, possiamo affermare che si fronteggiano su questo blog due agguerriti partiti che a volte se le danno di santa ragione: il partito del classico ed il partito del Il bravo Piero Palma appartiene al primo, direi anzi che lo capeggia. Io sono un fervente, e silenzioso, aderente al secondo partito che appare essere spesso minoritario ed in difficoltà a rintuzzare gli argomenti dell Nostra responsabilità. Dico questo per affermare che le tesi di Piero non sempre mi convincono, ma va tributato a lui un meritato riconoscimento per la qualità del pezzo su D autore che, confesso, non conoscevo. Citazioni molto interessanti, svolgimento pregevole. Un ottimo articolo. Complimenti sinceri ed un cordiale saluto .

Massimo, io penso che non si possano fare distinzioni così nette, perchè gli ibridi esistono sempre. Io tuttavia tenderei a dire che il whodunit o whodunnit che dir si voglia è l del giallo classico più pura, ed è temporalmente limitata, perchè in sotsnaza gli esempi più alti son compresi tra le due guerre mondiali: il giallo classico a puzzle, con delitti impossibili, camere chiuse e quant stare l che è un branca del Giallo e che duella col classico senza prendere strade così diverse (Latimer, Rice, Wade Miller), il Giallo si evolve dalla fine della seconda guerra mondiale, se vedi, e abbandona quella divina atarassia rispetto alle vicende umane. E come se gli orrori del secondo conflitto mondiale abbiano lasciato i segni anche nel Giallo: la Christie e Queen cambiano molto. I primi Neri come si intendono oggi, e non come si intendevano allora (erano gli Hard Boiled come sai benissimo), secondo me nascono proprio con Christie e Queen della fine degli anni Vabbè, poi abbiamo per es. la Curtiss, la Millar, Bardin, e altri.

Il Giallo Classico non è morto, perchè io la penso così è situato in un limbo svincolato temporalmente(vale almeno per il whodunnit, che sia quello storico, o quello contemporaneo dei francesi Siniac, Alessandrini, Halter, o di Bradberry, della Wilhelm, e vorrei ricordare anche di Clinton Baddeley).

Certamente d pur essendo Giallo d non è whodunnit alla maniera di Van Dine, ma è più vicino al Giallo francese di Simenon, conservando la tendenza alla risoluzione del delitto di turno, ma non chiudendolo al di dentro di un recinto intellettuale o comunque cerebrale. In questo possiamo cogliere un punto di contatto con quello che tu dici.

Sul fatto che il giallo non sia morto sono s mi limitavo a citare un luogo comune di alcuni. Però attenzione: secondo me, il concetto di classico va un po esteso. E un po come quando si dice che un tale classico che vuol dire? Giacca e cravatta, d Ma non è la stessa giacca degli anni e nemmeno la stessa cravatta. (Tra l oggi si porta l blu anche con le scarpe marrone, roba da brividi.) Ora, il giallo classico come può considerarsi Ad esempio, sostituendo al ragionamento analitico il ragionamento meccanico: il che è molto moderno, se vedi. Secondo me, ad esempio, Ed McBain appartiene al meccanico ovvero al lavoro di piedi e routine che consente la soluzione del caso. Nel moderno noir, forse manca sia l che l al ragionamento si sostituisce l soprattutto se estrema. Ma è un così, eh, senza pretese.

Buon Natale a tutti quanti: ai presenti (Massimo Pietroselli, Fabio Lotti, Bernardo Cicchetti, Marco Piva), agli assenti (Luca Conti, Giulio Leoni), agli Dei che ogni tanto si trovano fra gli uomini (Boncompagni), a quelli che fra gli uomini non si sono affacciati che sporadicamente (Altieri), e infine a quelli che si son affacciati una sola volta (Igor Longo).

Auguri a , Dario, ad Anne67 e a tutti gli altri, tra cui Stefano Di Marino. E a Massimo Pigozzi.

Auguri a tutti, insomma.

Auguri anche a quelli che non conosco : a Montanari, a Casati, Catozzella, Caselli, etc.

Auguri a tutti quanti.

Possa portare la Befana tanti regali a tutti quanti: ad Altieri, a Igor e Mauro, agli altri traduttori, ai membri della redazione, a Dario, a Luca, agli nemici/amici Stefano alias Stephen Gunn alias Il Professionista, e Kurt Dehn ; a Fabio, , Marco, Manuela, Bernardo, Quiller, e tutti gli altri vici e lontani. E soprattutto tanta salute; perchè se non c cosa ci rimane poi?
zalando stivali ugg Blog del Giallo Mondadori Blog Archive Un manierista del Ventennio