ugg store locations Dare un calcio alla violenza sulle donne

rivenditore ugg milano Dare un calcio alla violenza sulle donne

“Dare un calcio alla violenza sulle donne”. questo il messaggio che Don Vito Martinelli, trattando un tema di grandissima attualità, ha voluto lanciare con il presepe inaugurato ieri, a conclusione del primo giorno della Novena di Natale, nella parrocchia “Sacro Cuore”.

Un globo centrale contenente la rappresentazione della Natività e due mani che, emergendo dal seno della Terra, costituiscono la culla del Bambino Gesù che è venuto nel cuore del mondo e dell donato dalle mani stesse del Padre.

Un cartiglio, posto sulla sommità del globo, riporta la frase della lettera di San Paolo ai Galati (“Quando venne la pienezza del tempo, Dio mando suo figlio nato da donna”), perché in Maria, madre di Gesù e madre nostra, è espresso l di Dio per ogni donna.

Particolari i due dipinti del Guercino, ovvero la “Cacciata di Agar e Ismaele” (1657 1658) e “Cristo Risorto appare a Maria Maddalena” (1629), che all del presepe intendono rappresentare tutte le donne della Bibbia, tanto dell’Antico quanto del Nuovo Testamento.

Un pallone di cuoio e un paio di scarpe rosse da donna consegnano il messaggio del presepe: “Dare un calcio alla violenza sulle donne”, poiché le donne (madri, sorelle, figlie,
ugg store locations Dare un calcio alla violenza sulle donne
compagne di vita) non sono su un altro pianeta, ma abitano il mondo di ciascuno di noi, e la violenza sulle donne non è altro che l rifugio di uomini incapaci.

Realizzato grazie alla buona volontà dei parrocchiani Benito Cannillo, Franco Colella e Vitantonio Patruno, il presepe tematico del “Sacro Cuore” è stato ideato dal parroco don Vito che ha spiegato le ragioni di questo particolare presepe.

La comunità credente non può sentirsi estranea al problema della violenza sulle donne: violenza fisica, sessuale, psicologica e di sudditanza economica, rispetto all ha dichiarato il parroco La violenza sulle donne è una realtà drammatica che vive vicino a noi. Non possiamo far finta di nulla. Il messaggio, dunque, è rivolto agli uomini, perché comprendano che mai la violenza, in generale, e la violenza sulle donne, in particolare, può essere giustificata. Il messaggio è rivolto alle donne, perché denuncino, da subito, sempre. Coloro che conoscono il linguaggio della violenza, difficilmente cambiano. Vanno fermati.
ugg store locations Dare un calcio alla violenza sulle donne